Altra Dublino

Dublino (Baile Átha Cliath, “città del guado fortificato”) prende il suo nome dal fiume Liffey che la taglia in due, infatti Dubh Linn significa “fiume nero”. Essa conta quasi 1,2 milioni di abitanti considerando tutta l’area metropolitana, che è abbastanza vasta.

Se siete curiosi, aprite questo link (Dublin Live Cam ) per osservare Dublino attraverso le webcam.

Ancora oggi il fiume caratterizza la città che è come divisa in due dal suo passaggio, cioè in Northside e Southside. Il Northside è considerato come la zona della classe lavoratrice e operaia della città, mentre il Southside come quella della borghesia e dei ceti più abbienti. Questa suddivisione si riflette anche nei codici postali: al nord i dispari (ad esempio D7 per Phibsborough), ed al sud i pari (ad esempio D4 per Ballsbridge, una delle zone più posh).

Ma dove si trova O’Connell Street? E Temple Bar? Per aiutare gli irlandiani a districarsi tra le zone di Dublino abbiamo preparato una cartina con tutte le indicazioni che, speriamo, vi possano tornare utili. La mappa di Dublino

Se invece volete avere più informazioni o semplicemente pareri e commenti sulle varie zone c’è quest’altro post che potete leggere: Le zone di Dublino .

Se volete venire a vivere a Dublino, date un’occhiata a questi preziosi consigli sul Cercare casa in Irlanda, operazione non tanto facile che richiede un po’ di pazienza e spirito d’adattamento, specialmente se volete risiedere in centro. Non disperate tuttavia, in questa discussione Cerco un alloggio a Dublino ci sono decine di annunci pubblicati sul nostro forum dagli Italiani che cercano e offrono un tetto nella capitale. Qualcosa lo puoi trovare anche in bacheca .

Trasporto pubblico

Il sistema di trasporto qui è la croce e delizia dei suoi abitanti, se siete appiedati o non volete prendere la macchina avete queste opzioni a disposizione:

Dublin Area Rapid Transit (DART) è l’unica ferrovia elettrica della nazione e serve stazioni ad intervalli regolari lungo la costa orientale.

Luas è il tram inaugurato nel 2004 ed è diventato subito molto frequentato nelle (limitate) aree che ricopre. Si divide in 2 linee (green e red) purtroppo non collegate tra di loro. I tram sono molto moderni e confortevoli, purtroppo l’ultima corsa è a mezzanotte. Il governo ha già finanziato i lavori per il suo allungamento, insieme al progetto della metropolitana che dovrebbe collegare il Dublin Airport alla città.

Dublin Bus opera in una rete di circa 200 tratte giornaliere (identificate da un numero, qualche volta con una lettera di suffisso, es.. 40, 40A, 40B, 40C, 40D) e 24 tratte notturne chiamate Nitelink, disponibili da lunedì a sabato, le quali sono invece identificate da un suffisso “N” (es. 40N). Esclusi i bus turistici, tutti i mezzi della Dublin Bus non hanno biglietto fisso, bensì le tariffe giornaliere sono determinate dal numero di tratte attraversate – le tariffe sono pagabili in moneta e solo l’importo esatto è accettato – se un cliente paga di più, ci sono dei change ticket che vanno presentati agli uffici della Dublin Bus ad O’Connell Street che vengono ricambiati in denaro. Ultimamente comunque sono stati distribuiti biglietti prepagati per le tratte più diffuse che vanno solamente obliterati nelle macchinette. Ecco i commenti dei nostri forumisti sul Dublin bus .

Taxi sono molto diffusi e facilmente disponibili anche nelle ore notturne e sono un mezzo pubblico molto utilizzato, la tariffa non è contrattabile ma chiaramente visibile sul tachimetro. Per fermare un taxi, basta sporgere la mano oppure fermarsi nelle apposite aree riservate.

La vita notturna

La cosa che più colpisce gli stranieri è la dimensione della città, che, pur essendo una capitale europea, in realtà ha un centro molto piccolo che si gira a piedi in 2 o 3 ore senza andare di fretta. La vita frenetica che va dalle 9 alle 5 della settimana lavorativa lascia il posto a quella notturna che va dalle 6 ad oltranza, specialmente durante il weekend. Troverete sempre qualcuno in giro la sera, magari per una pinta lavorativa o per una pausa dallo studio, insomma c’è poco da annoiarsi in questa città (se il vostro fegato ce la fa ad assorbire dosi massicce di alcol) che conta 800 pub, un record!

Ecco qui un paio di racconti da leggere:

Dublino, la notte di Giancarlo
Dopo due anni di soggiorno nella capitale, ora vive a Cork, il racconto della sua esperienza.

La Gaya Dublino… di Antonio
Conosciamo meglio, attraverso questo testo, la comunità gay & lesbica della capitale Irlandese.

Temple Bar… una volta di Fabio Riccio
Com’era l’atmosfera di quello che un tempo era il laboratorio culturale della capitale ed oggi il più frequentato “divertimentificio” dublinese.

Varie ed eventuali

Molte altre cose ci sarebbero ancora da dire su Baile Átha Cliath, ecco perché vi rimando alla lettura del nostro forum su Dublino dove potrete leggere le testimonianze dei nostri numerosi forumisti che vivono nella capitale, le loro soddisfazioni e i loro problemi quotidiani, i meeting e le segnalazioni… Tutto su Dublino senza censure.

Dublino: è ancora Irlanda o è diventata una piccola imitazione di Londra?  /></p>
<p>Altri link da segnalare:<br />
<a href=Ostelli a Dublino
Consigli e recensioni dei forumisti di AltraIrlanda

Bed & Breakfast a Dublino
Tutti i consigli e le recensioni dei B&B di Dublino, testati direttamente dai nostri forumisti.

Learn how to speak Dublinese
Corso intensivo della lingua: in 90″ apprenderete il perfetto accento di Dublino

Fare sport a Dublino
Segnalazioni su palestre, piscine, etc…

Italianidublino.com
Un blog in Italiano ricco di consigli e informazioni utili per chi vuole vivere al meglio Dublino

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *